La piscina non è solo un luogo per nuotare e fare esercizio fisico, ma anche un’oasi dove rilassarsi e rigenerarsi. Ecco alcuni consigli per sfruttare al meglio la piscina d’estate e ottenere il massimo dei benefici.

1. Inizia con un riscaldamento dolce

Prima di tuffarti in acqua, è importante preparare il corpo. Dedica qualche minuto a un riscaldamento dolce che può includere stretching e movimenti lenti per sciogliere le articolazioni. Camminare in acqua o fare esercizi di mobilità sono ottime opzioni.

2. Scegli il momento giusto

La tranquillità della piscina varia durante il giorno. Se desideri un’esperienza rilassante, scegli orari meno affollati, come le prime ore del mattino o il tardo pomeriggio. Questo ti permetterà di goderti l’acqua in pace ed evitare le ore in cui il sole è più dannoso.

3. Prova l’acquagym

L’acquagym è un’attività ideale per scaricare stress e allo stesso tempo mantenersi in forma. I movimenti dolci e controllati, eseguiti in acqua, riducono l’impatto sulle articolazioni e aumentano la resistenza muscolare. Le nostre lezioni di acquagym sono adatte a tutti i livelli di fitness e sono guidate da istruttori esperti.

Leggi anche: 5 ottimi motivi per fare acquagym d’estate

4. Rilassati con il galleggiamento

Uno dei modi migliori per rilassarsi in piscina è semplicemente galleggiare. Lascia che l’acqua sostenga il tuo corpo, chiudi gli occhi e respira profondamente. Questo aiuta a ridurre la tensione muscolare e promuove un senso di calma e serenità. Puoi utilizzare una tavoletta galleggiante per aiutarti a mantenere la posizione.

5. Alterna il nuoto con pause di relax

Nuotare è un ottimo esercizio, ma alternarlo con momenti di relax rende l’esperienza ancora più benefica. Dopo qualche vasca, prenditi una pausa ai bordi della piscina. Siediti o sdraiati sull’acqua e lascia che i pensieri fluiscano liberamente. Questa alternanza ti permetterà di ottenere un equilibrio perfetto tra attività fisica e riposo.

Leggi anche: 3 consigli per allenarti in piscina d’estate

6. Concludi con una sessione di stretching (o yoga)

Dopo aver trascorso del tempo in acqua, concludi la tua sessione con qualche esercizio di stretching. Questo aiuta a mantenere i muscoli elastici e a prevenire eventuali dolori post-attività. Concentrati su tutte le principali gruppi muscolari, mantenendo ogni posizione per almeno 20 secondi.

Leggi anche: Yoga e nuoto sono la coppia perfetta

Entra a far parte del David Lloyd Club 
Attiva oggi il tuo abbonamento al David Lloyd Club Malaspina
Attiva oggi il tuo abbonamento al David Lloyd Club Modena